Norme antincendio per bimbi ipovedenti

sicurezza bimbi
Download PDF

Otto consigli per l’insegnamento della sicurezza antincendio per i bambini non vedenti.

Ecco come si può aiutare a preparare i bambini non vedenti o ipovedenti di emergenza incendio in casa.

E’ importante insegnare la sicurezza antincendio a tutti i bambini, ma in caso di incendio i bambini con disabilità visiva sono quelli a maggior rischio. Rilevatori di fumo, estintori e attrezzature di soccorso sono concetti astratti per i bambini non vedenti, a meno che non  abbiano avuto l’opportunità di esplorare e conoscere ogni elemento in maniera pratica. E senza la pratica e la preparazione, i bambini non vedenti potrebbero farsi prendere dal panico nel rumore e la confusione di una vera e propria emergenza incendio. Qui ci sono otto modi efficaci per insegnare la sicurezza antincendio  ai bambini con disabilità visiva.

  1. Raccogliere gli elementi relativi alla sicurezza antincendio. Un estintore, un rilevatore di fumo, le batterie, il casco da vigile del fuoco, ecc possono tutti essere  a livello tattile esplorabili  mentre si spiega  la funzione di ogni elemento. Per il bambino che non può facilmente vedere questi elementi, essere in grado di toccarli  li renderà più reali.
  2. Contattate la stazione dei vigili del fuoco locale per organizzare una visita. Chiedere se possono mostrare alcune delle cose che usano quando domano un incendio: stivali, caschi, maschere, camion, pompa, scale, sirena, tubi, luci, sedili passeggeri nel camion dei pompieri, ecc.
  3. Stabilire un piano antincendio e scegliere un luogo d’incontro che tutti sappiano.  Coinvolgere tutta la famiglia in un’esercitazione pratica antincendio in modo che tutti siano a conoscenza della procedura di evacuazione. Spiegare i pericoli del fumo, se immersi nel fumo respirare cercando di coprire il naso con un fazzoletto (meglio bagnato) o altro; uscire strisciando lungo il pavimento, dove l’aria è meno calda e più respirabile.

Lasciate che il vostro bambino faccia pratica nel chiamare il 115. Fate fare diverse prove al  bambino per fornire le proprie generalità: il loro nome, l’indirizzo e ogni altra informazione che renderà più facile per i vigili del fuoco trovare la vostra casa. Ricorda loro di non chiamare mai dall’interno di un edificio in fiamme.

  1. Fargli fare pratica di come “fermarsi, sdraiarsi e rotolare” Sottolineare che se i loro vestiti prendono fuoco, non dovrebbero correre, ma che invece dovrebbero stendersi a terra, coprirsi il volto con le mani, e rotolare da un lato all’altro per soffocare le fiamme.
  2. Mostrare loro dove sono i rilevatori di fumo e ascoltare come suonano. Ricordate, che le batterie dei vostri rilevatori di fumo dovrebbero essere cambiate ogni anno.
  3. Fargli fare pratica di cosa fare in situazioni di emergenza incendi. Spiegare che non devono fermarsi a perdere tempo per prendere i giocattoli, o cambiare i loro vestiti.  Devono stare attenti alle porte chiuse prima di aprirle. Se le porte sono calde, non devonoo aprirle, ma invece trovare un’altra via d’uscita, ad esempio una finestra. (solo se a piano terra o balcone) Insegnare loro come spostare le tende e sbloccare le finestre in modo che possano essere utilizzate come uscite in caso di emergenza. Ricorda loro che la cosa più importante è quella di ottenere una via di fuga  in modo rapido e sicuro fuori dall’edificio.
  4. Discutere con loro quali cose sono potenzialmente pericolose in casa e potrebbe causare un incendio. Ad esempio: fiammiferi, stufe calde, ferri da stiro, caffettiere, caminetti, ecc.

tratto da Paths to Literacy” written by Lisa Pruner and Catherine Summ.

Download PDF

Lascia un commento