Bimbi in cucina

Ascolta l'articolo
Voiced by Amazon Polly
Download PDF

Perché i bambini dovrebbero imparare a cucinare.

Molti genitori sono riluttanti ad incoraggiare un bambino, in età prescolare, a farsi aiutare a mescolare del cibo in pentola. A cena, il cuoco di casa spesso perde la pazienza. Alcuni tipi di “aiuto” non portano il cibo sulla tavola. I bambini rovesciano ciotole, portano il mixer in alto appena giriamo la schiena e non sono di certo al sicuro intorno a fornelli e coltelli. Lasciarci aiutare, la maggior parte delle volte richiede molto più tempo, per noi , dal farli da soli.
Sapersi destreggiare in cucina può divenire un’abilità di base per la vita, è un’ educazione formativa riuscire con pochi ingredienti a cucinare un semplice pasto. È anche salutare – un tredicenne affamato che sa cucinare, da solo in casa  dopo la scuola, può decidere se far saltare un po’ di riso avanzato con tutto ciò che c’è in frigo. Di contro, un suo coetaneo senza esperienza, viene lasciato a frugare nella dispensa alla ricerca di tutto ciò che può essere mangiato direttamente dalla scatola o da una busta. Cucinare è motivo di orgoglio per i bambini che possono prendersi cura di sé stessi o dare da mangiare a un amico o a un fratello. I bambini sono in grado di cucinare, sanno cosa fare, possono farlo!

Ci sono buoni motivi per incoraggiare i bambini in cucina a qualsiasi età. Con i bambini piccoli, quell’investimento iniziale alla fine paga. I bambini più grandi potrebbero non essere grati ora, ma verrà il momento in cui dovranno mettere del cibo sul tavolo e ti aiuteranno facendoti sapere che  l’acqua sta bollendo prima di buttare la pasta. Inizia ora e potresti trarre beneficio da un bambino che può preparare la cena una volta alla settimana o una volta al mese.

Ecco cinque motivi per cui dovresti coinvolgere i tuoi figli in cucina, siano essi di 3 o 13anni

I bambini che cucinano diventano bambini che assaggiano… e talvolta mangiano. Coinvolgere i bambini nella fase della preparazione –  a raccogliere le  insalate e  i pomodori,  preparare le erbe da aggiungere a un’insalata di pomodori, ad esempio – aumenta notevolmente le possibilità che proveranno effettivamente il piatto una volta finita la preparazione. Favorire un approccio accogliente e aperto al cibo,  può farli crescere come adulti che si avvicinano alla vita in modo simile. Braccia aperte e bocca aperta per nuovi gusti, culture e atteggiamenti.

I bambini che cucinano dicono “Posso”, oppure non “Non posso”. Un bambino che può farlo può guardare qualsiasi piatto da ristorante e dire: “Potrei farlo.” Questo è un atteggiamento che può portare un bambino ad una visione più ampia aldilà della cucina.

Cucinare è un modo per parlare di salute. Gli esperti affermano che l’unica cosa più importante che puoi fare per la tua salute è cucinare a casa. Invitare i bambini in cucina e coinvolgerli in tenera età, promuove un’abitudine che avrà benefici per tutta la vita. Inoltre, ti dà l’opportunità di discutere con un bambino di 3 anni di come il pesce ( pesce alla griglia con salsa chermoula) può aiutarlo a renderlo più intelligente (acidi grassi), e che come “mangiare un arcobaleno di colori” gli garantisca una grande varietà di vitamine e minerali,  inoltre mangiare molta verdura fresca e bere molta acqua “impedirà alla sua cacca di fargli male  quando esce”.

Cucinare è un modo per parlare di ingredienti sani. I bambini che hanno fatto il gelato alla  fragola  con un vortice di caramello sopra, sapranno come  dovrebbe essere fatto un gelato. Sapranno che non hanno aggiunto alcuna gomma di guar. Se hanno fatto il pane senza impasto, sapranno che il buon pane non ha bisogno di zucchero. Quando capovolgi i pacchetti per leggere le etichette nel negozio di alimentari, capiranno che non comprerai  cose che non puoi pronunciare, e si uniranno a te. (Potrebbero, infatti, sorvegliare i tuoi acquisti più di quanto desideri 😉 ).

La cucina avvicina i cuochi di tutte le età. Nel bene o nel male, conoscerai i tuoi figli e loro, più profondamente quando cucinerai con loro. Per meglio dire, condividerai ricette, tecniche e aneddoti che hai appreso sui gomiti di madri, nonne e bisnonne ormai lontane. Nel peggiore dei casi, sbufferai spazientito/a e piagnucolerai, quando accidentalmente, rovesceranno l’impasto della torta su tutto il tavolo della cucina, mentre prepareranno ii muffins con i frutti di bosco, ma ti ameranno comunque, insegnandoti, quello che dovrebbe essere, sull’amore adulto  incondizionato e pronto al  perdono.

Tu con i miei occhi partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it“.

 

Download PDF

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.