L’aeroporto di Bristol presenta il Ramble Tag

Clip-art del Ramble tag
Download PDF

Il Ramble Tag è un sussidio di guida inventato per le persone ipovedenti. È un’imbragatura leggera progettata per essere indossata sulla parte superiore del braccio da una persona guida.

Lavorando in collaborazione con l’OCS, il partner commerciale di assistenza speciale presso l’aeroporto di Bristol, è ora disponibile un’assistenza supplementare per i passeggeri ipovedenti durante la loro permanenza in aeroporto. Il “ Ramble tag” è progettato specificamente per le persone ipovedenti, per migliorare la camminata guidata.

The Ramble Tag è un aiuto per l’ orientamento. Si tratta di un’imbracatura leggera indossata da una persona guida, la si posiziona sul braccio ed ha  una comoda impugnatura. Il prodotto è confortevole, resistente agli agenti atmosferici e utilizza la più recente tecnologia di progettazione.

I due inventori del Ramble Tag mostrano la presa al braccio

particolare della maniglia del Ramble Tag

Che cos’è e come è nato?

Il Ramble Tag è stato creato da Laura Maclean e  dall’ipovedente Tom Forsyth.  Entrambi hanno cani di taglia grande e durante le loro passeggiate, spesso camminavano insieme e Laura si prestava come guida. Diverse volte durante le loro passeggiate, perdevano la continuità fisica del contatto. In una di queste occasioni Laura ha realizzato che Tom aveva bisogno di qualcosa a cui aggrapparsi, e Tom ha risposto di sì “un piccolo appiglio!”

Entrambi hanno immediatamente capito quanto sarebbe stato facile mantenere il contatto in questo modo. Questa condivisione ha dato vita al concetto e all’idea. Sin dai primi giorni hanno sviluppato prototipi, disegni e illustrazioni per perfezionare e sviluppare il prodotto in ogni fase fino alla creazione del Ramble Tag.

Se sei interessato puoi acquistarlo qui: https://rambletag.co.uk/

Laura MacLean, creatrice di The Ramble Tag, ha dichiarato:

“Io e Tom siamo al settimo cielo per avere realizzato la nostra invenzione – il Ramble Tag, è stato accolto a braccia aperte dall’aereoporto di Bristol – È così emozionante vedere i passeggeri che lo usano per la prima volta in un ambiente trafficato come un aeroporto.”

” Siamo molto grati per il supporto che ci è stato mostrato, e speriamo che questo renda il viaggio più facile e più agevole per gli utenti ipovedenti. “

Phil Holder, del Bristol Airport, ha dichiarato:

“Siamo lieti di presentare The Ramble Tag per i passeggeri che utilizzano l’aeroporto di Bristol. Siamo consapevoli che gli aeroporti sono luoghi affollati e pieni di confusione per i viaggiatori ipovedenti. Dopo questa  prova di successo con OCS, il nostro fornitore di assistenza speciale, abbiamo potuto vedere immediatamente il vantaggio per i passeggeri ipovedenti. Il tag Ramble è disponibile per i passeggeri che hanno richiesto assistenza per la disabilità visiva all’arrivo in aeroporto, offrendo una buona idea ogni volta che viaggiano. “

Articolo originale: clicca qui

Download PDF

I coltelli e il loro uso

Download PDF

Usare i coltelli quando si è affetti da ipovisione è una grande sfida, qui  vi parlerò dei coltelli e delle alternative da usare per la propria sicurezza ed evitare il più possibile il suo utilizzo.

il coltello può esservi amico o nemico, quindi bisogna averne sempre un grande rispetto e non distrarsi mai durante l’operazione del taglio degli alimenti.
Naturalmente io non conosco lo stato e grado del vostro deficit visivo, sta a voi in base ai limiti della vostra patologia scegliere quale adottare per la propria sicurezza.

La scelta del coltello: e’ utile e più sicuro per chi ha problemi di vista, usare coltelli piccoli e a lama non eccessivamente lunga questo per permettere un maggiore controllo nella fase del taglio.
Evitare di usare coltelli con la punta in quanto prima o poi capiterà di infilzarvi una mano.

Un coltello con l’impugnatura giusta, la forma corretta per l’uso che ne dobbiamo fare e il filo perfetto ci permetterà di fare minor sforzo ed avere minori probabilità di tagliarci.

Nonostante io abbia una buona scelta di coltelli a volte mi ritrovo ad usare un piccolo coltello dall’apparenza senza grandi caratteristiche, ma che poi mi ritrovo sempre in mano, questo per dire che la scelta è soggettiva.

REGOLE base DI SICUREZZA

  • Conservare i coltelli dentro  un ceppo di legno oppure riunirli in un contenitore chiudibile tipo Tupperware.
  •  Non spostarsi mai per la cucina con il coltello in posizione orizzontale ma tenerlo lungo il proprio corpo verso il basso con la lama rivolta all’indietro.
  • Non lasciare mai dentro al lavello un coltello in attesa di essere lavato in un secondo tempo, lavarlo immediatamente ed asciugarlo, rimettendolo al suo posto
  • Se non potete lavarlo subito, isolatelo in un contenitore di plastica.
  • Inoltre esistono delle spazzole lavacoltelli che evitano il contatto diretto con le dita, come il cutlery cleaner oppure usate una spazzola lunga tipo quella per pulire  i piatti  e passatela sulla lama con del detergente.

 

REGOLE sull’ Utilizzo

Se non vi sentite sicuri, per proteggervi le mani ci sono diversi ausili, il più estremo ed efficace è l’uso del guanto da taglio per la mano passiva (quella che non ha il coltello in mano per intenderci)

 

Ecco alcuni  utensili da me consigliati:

 

Coltelli in ceramica nera

Poggiamestolo da cucina

Spiralizzatore di verdure 4 in 1

Set 4 taglieri colorati da cucina flessibili

3 in 1 Affettaverdure

Guanti anti-taglio in filo di acciaio inox

 

 

Download PDF

Protezioni di sicurezza

Download PDF

Sul mercato ci sono numerosi  articoli per proteggere le dita e le mani dal taglio delle  lame, così come da eventuali bruciature da fornelli e da forno. Vi suggerisco:  il ceppo per coltelli autobloccante , l’organizer dei coltelli per cassetti, organizza i coltelli in modo ordinato mantenendo le dita al sicuro con  lo stesso orientamento delle lame, le foderine per i coltelli per conservarli in tutta sicurezza, le protezioni in silicone da inserire sulle griglie del forno per non scottarsi, le spazzole pulisci coltelli da applicare sulla parete del lavello, e così via.

https://www.amazon.co.uk/gp/product/B01MY7I3L0/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o04_s00?ie=UTF8&psc=1

Download PDF

Dispositivi di taglio speciali

Download PDF

Dispositivi ausiliari per il taglio degli alimenti

Uno dei compiti più difficili e pericolosi nella preparazione dei cibi, è il taglio degli alimenti e il taglio a dadini. Ciò è particolarmente vero per le persone con ipovisione, con artrite, scarsa abilità manuale  e altro ancora. Bisogna mettere sempre la sicurezza in cucina al primo posto. E’ bene favorire  sempre, l’attitudine di tenere le mani  al sicuro e lontane dalla lama di un coltello mentre affetti. Questa vasta selezione di oggetti per tagliare e affettare, insieme alle  adeguate precauzioni e protezioni,  vi aiuteranno a  soddisfare le vostre esigenze specifiche, contenendo i  grossi rischi. Se volete potete dare una scorsa  ai seguenti oggetti.

 

Download PDF

Un flacone per pillole progettato per non vedenti

Download PDF

Credit: Image courtesy of University of Cincinnati

Alcuni studenti dell’Università di Cincinnati hanno brevettato un  loro design e prototipo di flaconi tattili  per pillole da prescrizione medica per non vedenti e ipovedenti – Un’innovazione che potrebbe essere utile a milioni di utenti.

Un design destinato  a soddisfare le esigenze particolari per gli oltre 1,3 milioni di americani che sono legalmente ciechi così come quelli che soffrono  gravi problemi visivi. In base ai numeri dei nati  nel periodo baby boomer  (tra il 1945 ed il 1964), ci si aspetta che il numero di americani sofferenti di cecità aumenterà del 70 per cento entro il 2020.

Caratteristiche di design dei contenitori:

Ha un coperchio con “cerniere”, in quanto i cappucci persi sono un problema per i non vedenti. E i coperchi da svitare possono essere una sfida per gli anziani. (Allo stesso tempo, il coperchio ideato dagli studenti è a prova di bambino).

Un piccolo  flacone rettangolare, 4 cm di larghezza x 6 cm di lunghezza, che consente all’utente di raggiungere facilmente e scegliere una pillola o due senza la necessità di versare parte del contenuto nel palmo della mano per selezionare il dosaggio richiesto. Inoltre, questo flacone “robusto” è molto stabile e impedisce che la bottiglia si rovesci e si versi il farmaco.

Una trama distinta tattile sul coperchio del flacone. Ci sono otto trame distinte disponibili. Ogni struttura distinta corrisponde a un farmaco diverso. È importante sottolineare che le texture non sono distinguibili  in Braille, in quanto solo il 10 per cento dei non vedenti e ipovedenti sono in grado di  leggere il Braille.

Il coperchio  ha anche colori diversi  per differenziare i diversi farmaci. La ragione di questo è che molte persone ipovedenti hanno un residuo visivo limitato, ma tale da poter distinguere un colore forte avvicinandolo all’occhio.

Inoltre un pulsante audio di sicurezza  sul coperchio può  essere premuto per ascoltare una piccola registrazione riguardo i contenuti dei medicinali.
Uno dei principali vantaggi di progettazione degli studenti è che è low-tech, semplice e poco costoso, soprattutto rispetto alle opzioni attualmente disponibili per i non vedenti, quando si tratta di soluzioni per distinguere farmaco diverso.

per approfondimenti clicca qui:
http://www.sciencedaily.com/releases/2012/05/120521141924.htm

Download PDF